La Orlando Action e la Chicago Action

Ovvero usare l'handoff per potenziare l'attacco.
La Orlando Action e la Chicago Action

Il passaggio consegnato, inteso a tutti gli effetti come un blocco sulla palla, è un fondamentale micidiale per la varietà di soluzioni che offre ai due giocatori coinvolti. Ancor più micidiale è inserire l’handoff all’interno di una sequenza di blocchi, sia esso antecedente o successivo a un altro blocco.

La "Orlando Action" e la "Chicago Action" sono due movimenti strutturati su handoff che coinvolgono tre giocatori su un quarto di campo e attivano una serie di letture/vantaggi molto ostici anche per le difese più preparate. Vi sarete sicuramente imbattuti in queste due collaborazioni guardando una partita di basket, giocando contro una squadra che le utilizza o utilizzando voi stessi questi due concept per le vostre squadre.

Orlando Action

Definizione

Si tratta di un dribble handoff laterale seguito da un blocco sulla palla. 

Origine del nome

Prende il nome dal tipico movimento ricorrente nel playbook degli Orlando Magic allenati da Stan Van Gundy, una delle squadre più trendy, e per certi versi rivoluzionarie a cavallo tra il primo e il secondo decennio del 2000. 

Utilizzo

E’ particolarmente indicato per le squadre che vogliono aumentare l’efficacia del rollante del pick & roll, perchè nella "Orlando Action" vengono dilatati gli spazi ed i tempi in cui la difesa lato debole agisce: il difensore che ha il compito di flottare in area, è impegnato dal primo handoff che ne ritarda l’azione di aiuto sul rollante ed il recupero sulla sponda. Se la difesa toglie la rollata, si aprono voragini a centro area per il penetratore o perimetrali per la sponda che si alza dietro la palla.

Filmroom

Chicago Action

Definizione

Si tratta di un blocco a scendere seguito da un dribble handoff. 

Origine del nome

Prende il nome dalla collaborazione più usata del playbook dei Chicago Bulls di Fred Hoiberg a partire dal 2015. 

Utilizzo

E’ particolarmente indicato per squadre che vogliono aumentare l’efficacia di un lungo passatore o poco pericoloso lontano da canestro. La "Chicago Action" è una collaborazione dissuasiva per difese troppe aggressive (show o raddoppi, cambi difensivi anticipati) perchè la palla è nelle mani del bloccante che può fintare il consegnato e aprirsi a canestro, e permette di amplificare situazioni di momentaneo sovrannumero contro difese contenitive.

Filmroom

Ti è piaciuto? Condividilo!

Postato da David Breschi

1

Graphic & WebDesigner.
Allenatore di base.
Scrive di NBA per @lUltimoUomo.
Will Ferrell & John Belushi lover.

Ti possono interessare...

La Quick Action

La Quick Action